Settore Adulti e Famiglie

chi siamo?

Il settore “Adulti e Famiglie” dell’Azione Cattolica Ticinese (ACAF), si distingue in “Adulti” (aderenti a partire dai 30 anni) e “Famiglie” (al più presto al momento del matrimonio).
Il cammino degli “Adulti” è abbastanza eterogeneo in quanto ha l’obbiettivo di far convergere e avvicinare le diverse realtà dell’ACT. Il programma prevede attività di carattere generale per favorire gli incontri fra anziani e giovani, famiglie e persone sole, ecc… tale da sviluppare piuttosto la formazione personale dei singoli partecipanti. Durante l’anno pastorale sono previsti incontri secondo il calendario. Per informazioni rivolgersi al Segretariato.
Il cammino delle “Famiglie”, prevede una formazione più specifica e strutturata su temi legati al matrimonio e all’educazione dei figli. Gli incontri favoriscono l’unità delle famiglie e fra le famiglie.

Per facilitare la formazione personale dei giovani adulti, non ancora sposati, è possibile organizzare un cammino specifico per questa fascia d’età.

Il settore degli adulti di AC si caratterizza per incontri o attività che promuovono la formazione individuale della persona, la quale non necessariamente si confronta, come negli altri settori, con persone della stessa fascia d’età (vedi il settore ragazzi o giovani) o che riflettono su tematiche strettamente legate al proprio stato (vedi settore famiglie). Rappresenta dunque il settore “cappello”, quello che può raccogliere tutti, anche chi non sente di avere, o non trova, una precisa collocazione in altri settori; quello dove chiunque, singolo o sposato, anziano o giovane, vedovo o divorziato, può chinarsi su aspetti che toccano prevalentemente il proprio essere persona in relazione alla fede, ai fratelli, alla Chiesa. Per questa ragione, ad eccezione di qualche attività ricreativa come le gite estive in montagna, le attività sono piuttosto orientate sulla formazione personale. Ci sono i ritiri spirituali alla Montanina di Camperio che si sviluppano su due giornate e poi ci sono gli incontri serali. Alcuni di questi incontri vengono guidati dal Vescovo, altri dai nostri assistenti, altri ancora vengono “autogesti”. Solitamente si tratta il tema dell’anno o quello proposto dal Vescovo nella lettera pastorale.Gli adulti inoltre si fanno carico in modo particolarmente marcato degli incontri unitari come l’assemblea, la preghiera perenne, la Veglia d’Avvento e altre attività non specifiche per giovani o famiglie.