Documento finale del Forum Europeo dei Laici

 

“I laici lavorano come uomini e donne nella Chiesa del mondo

e come uomini e donne del mondo nella Chiesa.” Puebla 786

 

“Gioia e speranza, sofferenza e angoscia degli uomini d’oggi, in particolare dei poveri,  sono anche gioia e speranza, sofferenza e angoscia dei discepoli di Cristo.” Gaudium et Spes

 

Come organizzazioni appartenenti al Forum Europeo dei Laci (FEL) ci teniamo a vivere questa frase del Concilio Vaticano II. Da cristiani viviamo la contraddizione tra la realtà della nostra società e la dignità dell’uomo, così come si manifesta nel Vangelo. Siamo così chiamati a un impegno sociale e politico. La partecipazione alla missione di tutti i battezzati e cresimati è un dovere cristiano.

 

Sacerdozio battesimale di tutti i battezzati e cresimati

Attraverso il battesimo e la cresima tutti i membri della Chiesa sono portatori della medesima dignità e responsabilità. Tutti noi siamo chiamati, ciascuno secondo i propri carismi, ad essere discepolo di Nostro Signore. Partecipare al servizio di Cristo, significa prestare servizi e ministeri (sia su base volontaria sia professionale)  accessibili ai laici e previsti dall’attuale Codice di diritto canonico.

 

I laici nel loro ruolo partecipativo alla vita parrocchiale e diocesana

Sempre di più i laici partecipano alla gestione della parrocchia. La distribuzione dei compiti e delle responsabilità dipende dalla situazione concreta e dalle persone impegnate e disponibili. Siamo chiamati ad essere attenti, con compassione e solidarietà, particolarmente alle persone più bisognose della nostra società.

 

Cooperazione tra vescovi, preti, diaconi e laici

IL servizio alla missione divina della Chiesa nel mondo è la base fondamentale per la cooperazione nelle parrocchie e nelle diocesi, nelle associazioni e nei movimenti spirituali. Noi, i membri del FEL sosteniamo tutti gli sforzi di riconoscimento e stima reciproci. Ci impegniamo per una cultura del dialogo e una gestione costruttiva dei conflitti.

Noi, i membri del Forum, sottolineiamo la necessità di creare differenti consigli diocesani e quella della partecipazione in co-responsabilità di tutte le parrocchie e le diocesi. Attraverso la collegialità dei vescovi, l’impegno dei laici potrà così trovare un appoggio comune. 

 

 

 

One Response

  1. don Rolando says:

    … ad essere discepoli (al plurale) di Nostro Signore …
    Il servizio e non IL …
    Per il resto, a parte i refusi, condivido.
    Grazie!

Rispondi a don Rolando Annulla risposta


*